Mail
 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
 
Satistiche
4 Milioni e
345 Visite
 
Tuo IP
3.229.117.149

Gli spaghetti alle cozze in "E io non pago - L'Italia dei furbetti"

news.png

 

E io non pago - L'Italia dei furbetti

Un film di Alessandro Capone. Con Maurizio Mattioli, Maurizio Casagrande, Jerry Calà, Valeria Marini, Enzo Salvi,  Francesco Procopio, Adolfo Margiotta, Benito Urgu, Mariano D’angelo, Cosetta Turco.
 


 Il maresciallo Remo Signorelli e il brigadiere Riccardo Riva della Guardia di Finanza vengono mandati, in avanscoperta, a preparare "bliz antievasione" a Poltu Quatu, bellissimo centro turistico sulla Costa nord orientale della Sardegna. Splendida località, gestita in maniera moderna e irreprensibile, anche a Poltu Quatu, però, rispetto all'evasione fiscale ci sono alcune "mele marce" che circolano attorno al commercialista romano Massimiliano Grilli, un vero "maestro dell'evasione". Remo girando per locali rincontra casualmente il suo vecchio amico Fulvio che ne gestisce uno di gran moda nella movida notturna. Non è cambiato da quando si frequentavano molti anni fa. È sempre pronto a correre dietro una gonnella e ad andare a letto quando il sole si sta già alzando, proprio come allora. Fulvio accoglie Remo come un vecchio, caro, amico: non sa, naturalmente, che ora è un maresciallo della finanza in missione e inconsapevolmente gli fa da "Caronte" attraverso i segreti della grande evasione fiscale. In realtà Remo ce l'ha con il suo vecchio amico per un'antica storia di donne che risale addirittura all'ultimo anno di liceo: è convinto che sia andato a letto con la ragazza che poi Remo ha sposato e con la quale tutt'ora condivide un felice matrimonio e due figli.
La preparazione del mega blitz prosegue inesorabilmente e quando Remo scoprirà che in realtà le cose all'epoca non andarono come lui aveva sempre creduto, ormai è troppo tardi... II blitz dei finanzieri inchioda gli evasori alle loro responsabilità, a partire dal commercialista Grilli e di un politico che lo appoggiava. Fulvio riesce ad evitare la galera ma gli viene sequestrato il locale e le sorprese non sono finite...

 Spaghetti con le cozze

 
Ingredienti:
1-1,200 kg di cozze nere 
500 gr di Spaghetti (n.12)
300 ml di passata di pomodoro, oppure 400-500 gr di pelati o pomodori freschi (circa)
6-8 cucchiai di olio extravergine
1 spicchio di aglio
prezzemolo e pepe q.b.
 
Prima di lavare e pulire opportunamente le cozze metto a scaldare l'olio in un piccolo tegamino alto e stretto; appena è ben caldo spengo il fornello e ci metto dentro uno spicchio di aglio insieme ad un gambo di prezzemolo completo di foglie; copro e lascio intiepidire mentre mi dedico alle cozze. Nulla vieta che si usi il procedimento tradizionale di far imbiondire l'aglio ed il prezzemolo nell'olio caldo...  io mi regolo così per ottenere un sapore finale più delicato, ma è solo questione di gusti.
Come già premesso, se proprio non si sanno aprire i mitili, si procede mettendoli in una pentola a fuoco vivace per due minuti,  si sgusciano,  si filtra il loro liquido lattiginoso e si tiene tutto da parte.
Dopo aver preparato le cozze, in un tegame adatto metto a scaldare nuovamente l'olio da cui ho tolto sia l'aglio che il prezzemolo, ci aggiungo 3-4 cozze (solo il frutto) le lascio soffriggere un pochino mettendo  il pomodoro subito dopo. Attenzione: i pomodori, se freschi, devono essere precedentemente sbollentati, privati della pelle e dei semi. Appena il sughetto avrà ripreso il bollore abbasso la fiamma e faccio cuocere, unendo a poco a poco anche i 2/3 del liquido delle cozze e se uso i pelati o i pomodori freschi invece che la passata, li schiaccio con una forchetta. Solo all'ultimo calo nel sughetto tutte le cozze (solo il frutto) con il loro liquido rimasto lasciandole cuocere per pochi minuti fino alla ripresa del bollore. 
Infine,  lessata e scolata la pasta un po' prima della cottura indicata sulla confezione , la salto sul fuoco insieme al condimento, mescolando bene. Volendo, si può tenere da parte un cucchiaio a porzione di sugo con le cozze (qualcuna col guscio), da aggiungere solo dopo aver impiattato. Con poco prezzemolo tritatissimo e una spolverata di pepe, il piatto è pronto!
 
Pubblicato Sabato 27 Ottobre 2012 - 07:54 (letto 2134 volte)
Comment Commenti? Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Blog di Araldo Gennaro Caparco - www.isognidiaraldo.it (27/06/2022 - 11:17) letto 259 volte
Read 13 Maggio 23022 - Sono ancora qui! (13/05/2022 - 07:53) letto 274 volte
Read 9 maggio 2022 - Ultima notizia da Araldo Gennaro Caparco su Cucinafilm (09/05/2022 - 06:31) letto 315 volte
Read Un evento indimenticabile! (17/04/2022 - 07:39) letto 285 volte
Read "Una seconda opportunita" - quindicesima puntata - romanzo di Araldo Gennaro Caparco (04/05/2020 - 09:57) letto 1294 volte
Read "Una seconda opportunita" - quattordicesima puntata - romanzo di Araldo Gennaro Caparco (27/04/2020 - 07:35) letto 845 volte
Read "Una seconda opportunita" - tredicesima puntata - romanzo di Araldo Gennaro Caparco (20/04/2020 - 03:54) letto 991 volte
Read "Una seconda opportunita" - dodicesima puntata - romanzo di Araldo Gennaro Caparco (13/04/2020 - 05:19) letto 982 volte
Read "Una seconda opportunita" - undicesima puntata - romanzo di Araldo Gennaro Caparco (06/04/2020 - 02:41) letto 878 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
news.png
 
Calendario
Data: 29/11/2022
Ora: 12:59
« Novembre 2022 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30
 
Login





Choose your language:
deutsch english español français italiano português
 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti
 
Sondaggio
Quale film vorresti vedere di quelli del sito?








Voti: 1287 | Commenti: 0
Freely inspired to Mollio template