La frittura mista di pesce in "Sapore di te"


 

 
Sapore di te
 
Un film di Carlo Vanzina. Con Vincenzo Salemme, Serena Autieri, Maurizio Mattioli, Nancy Brilli, Giorgio Pasotti, Martina Stella.
 


 Un divertente romanzo sentimentale sull'amicizia, l'amore, il successo, il destino. I protagonisti di questa storia che si svolge in due estati, quelle del 1984 e del 1985, sono tanti. Ci sono Luca e Chicco, due compagni d'università, che si innamorano della stessa ragazza. C'è Anna, che sta per laurearsi e che incontra Armando, uno Steve McQueen di provincia che gli rapisce il cuore. C'è la famiglia Proietti, con Alberto, tifoso romanista, sua moglie Elena e la loro figlia diciassettenne Sabrina, oggetto delle attenzioni di Luca e Chicco. C'è l'Onorevole De Marco, un simpatico socialista napoletano travolto dalla passione per la sentimentale e ingenua Susy, una giovane soubrette di "Drive In". Intorno a loro un mosaico di caratteri tipici di quell'epoca: il bagnino che seduce le giovani straniere, la compagnia della spiaggia dei ragazzi sempre pronti a scherzi goliardici e a scappatelle sentimentali, e i genitori che rimpiangono gli anni '60.

Frittura mista di pesce
 
Ingredienti:
 
200 gr di Gamberetti
 
200 gr Calamari
 
150 gr di alici (acciughe)
 
50 gr di farina
 
Olio di semi di girasole q.b.
 
Sale q.b.
 
Preparazione:
 
Sciacquate i pesci sotto l’acqua, tagliate i calamari ad anelli e , se volete, rimuovete la lisca e togliete la testa alle alici.
Lavate nuovamente i pesci tamponandoli successivamente con un foglio di carta assorbente, affinché venga eliminata l’acqua.
 
Mettete la farina su un piatto piano e passateci i pesci, facendo una leggera pressione con le mani in modo che aderisca bene su tutti i lati.
 
Fate scaldare abbondante olio di semi in una padella e mettete a friggere i pesci. Raccomandiamo di friggere pochi pesci per volta affinche questi cucinino tutti in modo uniforme.
Quando saranno ben dorati su entrambi i lati, è tempo di scolarli e metterli su un piatto con della carta assorbente

 

Salateli e serviteli immediatamente.


Articolo tratto da: Private Club Cucinafilm - www.cucinafilm.it - http://www.cucinafilm.it/public/
URL di riferimento: http://www.cucinafilm.it/public/index.php?mod=read&id=1388402928