La pita con tzatziki in "Quando si muore... si muore!"


 

Quando si muore... si muore!

 
Regia di Carlo Fenizi. Con Renato Paioli, Nadia Kibout, Cosetta Turco, Matteo Pianezzi, Angelo Monacelli, Giacomo Rizzo, Maurizio Mattioli, Francesco Paolantoni, Cloris Brosca.
 


 È estate. Davide, Fabio e Cory partono per una tranquilla vacanza in barca diretti in Grecia, per accompagnare la loro amica greca Efi che deve sposarsi a Patmos. Il viaggio è un simpatico pretesto per fare un'ultima vacanza insieme prima del matrimonio. Non ancora in alto mare, si trovano costretti a caricare a bordo Giò, un misterioso naufrago che travolgerà il loro destino. Come se non bastasse, il motore della barca va in panne e i quattro ragazzi, con a bordo Giò, sono costretti a tornare sulla costa. Una volta sulla terra ferma, Giò li coinvolgerà in rocambolesche imprese per riottenere l'affidamento della figlia, tra equivoci di ogni genere, personaggi improbabili e sostanze stupefacenti, mentre la morte è in agguato e con essa inquietanti ritorni dall'aldilà...

Pita con tatziki
 
Pita
 
Ingredienti per 4 pite
 
275 g di farina, metà 00 e metà Manitoba
170 ml di acqua
12 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaino di sale
 
Preparazione
 
Sciogliere il lievito nell'acqua appena tiepida, e lasciarlo riposare qualche minuto.
Mettere la farina, l'acqua con il lievito, l'olio e il sale in una ciotola.
Mescolare fino a che l'impasto non comincia a stare insieme, poi trasferirlo sulla spianatoia infarinata.
Non occorre aggiungete farina, l'impasto deve restare molto morbido: per evitare che appiccichi, infarinarsi le mani.
Impastare per circa cinque minuti.
 
Mettere l'impasto a lievitare coperto in un luogo tiepido (es.: nel forno con la luce accesa) sino a che raddoppia il suo volume: ci vorrà circa un'ora.
 
Dividere l'impasto in quattro palline identiche, poi stenderle fino ad uno spessore di 3 - 4 mm, formando dei dischi di circa 20 - 25 cm di diametro.
Con il dorso di una forchetta, schiacciare tutta la superficie, in modo che non gonfino durante la cottura.
 
Bagnare leggermente  con un'emulsione di metà olio, metà acqua e un po' di sale fino, quindi infornarle in forno preriscaldato a 190 gradi.
Mettere una ciotola d'acqua in un angolo del forno per alzare l'umidità del suo interno.
Cuocerle per 5 minuti, poi girarle e cuocerle per altri 5 minuti.
Trascorso questo tempo non saranno ancora completamente cotte. Infatti è una precottura.
Fare raffreddare le pite.
 
Una volta raffreddate si possono conservarle in frigorifero, chiuse in un sacchetto di plastica.
 
Quando invece vogliamo usarla bisogna semplicemente scaldarle su una piastra o una classica padella antiaderente come una piadina in modo da abbrustolirla leggermente e finire la cottura.
 
Tzatzki
 
 
Ingredienti:
 
un cetriolo,
5 foglie di menta,
un vasetto di yogurt greco,
un cucchiaio di olio extravergine d’oliva,
due spicchi d’aglio,
due cucchiaini di aceto bianco,
sale
 
Preparazione:

 Tritate il cetriolo con una grattugia larga, aggiungete il sale e riponetelo in un colino per almeno un’ora, in modo che perda tutta l’acqua. Quindi mettetelo in un piatto fondo e aggiungete l’aglio schiacciato, le foglie di menta, l’olio, l’aceto e lo yogurt e mescolate. Lasciate riposare in frigorifero per due ore e, prima di servire, decorate con cubetti di cetriolo e foglie di menta.



Articolo tratto da: Private Club Cucinafilm - www.cucinafilm.it - http://www.cucinafilm.it/public/
URL di riferimento: http://www.cucinafilm.it/public/index.php?mod=read&id=1402160086